.
Annunci online

SpecialInterest
Il diario di Lino Terlati attraverso la musica di Todd Rundgren e altri idoli
musica
18 maggio 2011
Nella Terra dei Pinguini-PATTY PRAVO

PATTY PRAVO

Nella Terra dei Pinguini

(Carosello)

 

Di Patty Pravo se n’è parlato dappertutto da quarant’anni e continua a far parlare di sé.

Peccato che ultimamente proprio dopo la pubblicazione di questo nuovo album,la macchina promotrice si sia fermata. La dea di Venezia purtroppo non ha fatto centro a San  Remo con Il vento e le rose, canzone splendida, per via di alcuni errori tecnici in diretta.

Certo ripetere l’esibizione e la magia , la profondità di un pezzo come E io verrò un giorno là era impossibile, però il nuovo album ha classe e ci sono  brani come Schiaffi di carezze  che ti lasciano ad occhi aperti per la bellezza. A parte Diego Calvetti, il collaboratore David Gionfriddo sono gli stessi di Nic-Unic ultimo album in studio di inediti,tralasciando Spero che ti piaccia pour toi.

Però sommariamente Nella terra dei  Pinguini è inferiore per forza  e fascino a Live Sold Out Arena di Verona ed anche a Spero che ti piaccia pour toi. Troppo costruito senza bizzarrie come ci si aspetta da una Patty Pravo. Un disco normale.

Nella Terra dei Pinguini è stato registrato a San Gimignano ed in qualche modo la chiusura rurale entra dentro i solchi. Isolamento. Tredici canzoni spigliate , fresche .Dove regna incontrastata la voce di Nicoletta Strambelli che da spessore a tutte le canzoni. Inimitabile nella bellezza della sua ugola..

Ma anche la band ha impastato molto bene la miscela sonora e tutto sembra filare liscio .Lapo Consortini alle chitarre,il grande Diego Calvetti alle tastiere,il fedele Gabriele Bolognesi al sax sono i musicisti di spicco di questo album.

Nella terra dei pinguini è un disco elegante,ballate e rock semplici che non vogliono essere cervellotici, alcuni richiami agli anni ’60 come The Fool, un titolo che a Nicoletta è sempre piaciuto, già per un suo spettacolo mai messo sul palco, ma scritto. Sinceramente se dovessi stilare una classifica degli album di Nicoletta non saprei come posizionare questo  disco, certamente non fra i primi, ma nemmeno fra gli ultimi, una via di mezzo. Forse la cosa migliore è Cielo scritta da Giuliano Sangiorgi, aerea ed eterea , sospesa su una nuvola, e la voce di Patty così potente che sovrasta le stelle.

Il vento e le rose , è riflessiva  e fluida e un potenziale hit. Poi spiccano brani veloci ed accattivanti come Malato amore e Averti qui con me e Fuoco calamita. Queste le canzoni che dovrebbero assicurare un successo di vendite di Nella terra dei Pinguini. Sbagliato proporre come singoli Unisono e La vita è qui,troppo intense e rockettare per il pubblico più giovane che non ha la cultura musicale degli anni’60-70.

Lino Terlati




permalink | inviato da SpecialInterest il 18/5/2011 alle 21:56 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
sfoglia
  

Rubriche
Link
Cerca

Feed

Feed RSS di questo 

blog Reader
Feed ATOM di questo 

blog Atom
Resta aggiornato con i feed.

Curiosità
blog letto 75039 volte




IL CANNOCCHIALE